Robba
 



Festighjà a nazione



S'avvicina l'8 di dicembre, diventatu in Corsica a Festa di a Nazione. Ma dapoi quandu si festighjeghja ? E perchè à sta data quì ? Andria Fazi, pulitologu spezialistu di u naziunalisimu ci prupone a so analisi.



Marcè Lepidi, Détail
Marcè Lepidi, Détail
Quandu si parla di a festa di a nazione corsa, riflettu soprattuttu à u fattu di fistighjà a nazione corsa. Forse perchè chì l’affare ùn hè troppu anzianu. Si sà ch’ella ci hè stata un’iniziativa pulìtica, chì u muvimentu Unione di u Pòpulu Corsu hà riscupartu a riferenza stòrica à a fine di l’anni 1980, è hà prupostu d’urganizà festività in giru à l’8 di dicembre. Ghjè cusì chì a prima festa di a nazione cuntempuranea hè stata urganizata l’8 di dicembre 1989. Eppuru i fatti ùn sò stabiliti di modu troppu precisu.

Ciò ch’hè sicura, ghjè chì a cummemurazione di i 200 anni di a Rivuluzione francesa hà avutu un impattu nant’à i naziunalisti corsi, è soprattuttu nant’à unipochi di militanti appassiunati di storia. Ùn hè per nunda chì à quell’èpica, hè stata (ri)lanciata a Festa di a nazione, ma dinò una cummemurazione di a battaglia di u Borgu è un’altra per Sambucucciu d’Alandu.

Incertezza stòrica

Da un puntu di vista stòricu, l’affari sò ancu più incerti. U testu fendu di l’8 di dicembre a festa naziunale di a Corsica saria statu aduttatu da una cunsulta rivuluziunaria in Corti, u 30 di ghjennaghju 1735. Quellu testu hè statu publicatu da Pierre Lamotte, indè Études Corses, in u 1954. Ed eccu ciò ch’ellu conta u so articulu primu:
“Si stabilisce che debbasi eleggere, ed elegiamo per la Patria nostra e del Regno tutto l'lmmacolata Concezzione di Maria Vergine e percio si delibera che tutte le armi ed insegne nostre e del Regno debbano avere l'impronto dell'Immacolata Concezzione, e che la vigilia e festivita debba essere celebrata da tutto il Regno, e con le maggiori espressioni di devozione, ed allegrezza con sbari di focile, moschettaria e cannoni, che saranno determinati dalla Giunta del Regno.”

Ma infatti, pare chì di cunsulta in Corti stu ghjornu quì, ùn ci ne fussi statu micca. Parechji, cumè Jean-Yves Coppolani, l’anu digià spiecata. Ùn ci vole à scurdassi ch’elli èranu tempi di guerra, è chì i Genuvesi avìanu assai più mezi cà i Corsi. Intantu hè diffìciule di pinsà chì solu trè simane dopu à a cunsulta d’Orezza (8 di ghjennaghju di u 1735), i ribelli corsi avarìanu pussutu urganizà una siconda grande adunita, soprattuttu indè una cità maiò tale Corti. In più, ci si leghje un elementu crunulògicu chì currisponde à l'8 è micca à u 30Ancu più stranu: Bastianu Costa, ch’era sicuramente a persunalità corsa a più impignata è influente per ciò chì tocca à l’ingegnerìa istituziunale, ùn mintuveghja micca quella cunsulta di u 30 in e so mimorie. 

Da un puntu di vista stòricu, ci sò duie grande pussibilità. A prima hè chì quellu testu, chì face di l’8 di dicembre a festa naziunale corsa, hè statu l’òpera d’una o di poche parsone. A siconda, assai più interessante, hè ch'ellu hè statu vutatu infatti da a Cunsulta d'Orezza. Antoine-Marie Graziani hà ritrovu stu ducumentu indè l'archivii di a Repùblica di Gènuva, è pensa piuttostu ch'ellu hè quessu u veru testu di a prima Custituzione corsa, è micca quellu prisentatu da Sebastianu Costa in e mimorie. Faticatu è esiliatu, Costa averìa ricustituitu una versione accurtata è secularizata sicondu i so ricordi, ciò chì spiecherìa e sumiglie trà i dui testi (cunferenza data in Pedicroce l'8 di ghjennaghju 2022).

Da un puntu di vista suciale è culturale, ùn si tròvanu traccie serie di Corsi festighjendu a so Nazione l’8 di dicembre nanz’à u 1989. Sarà pussibùle chì trà centinaie di paesi, ùn ci ne fussi statu mancu unu per mantene u filu? Hè diffìciule da pinsà. Insomma simu quì di fronte à ciò ch’Hobsbawm chjamava una “tradizione invintata”, vale à dì “un inseme di pràtiche di natura rituale è simbòlica, chì di règula sò urientate da norme accittate di modu apartu o tàcitu, di manera à sparghje certi valori è còdici di cumpurtamentu per via di a ripetizione, ciò chì suppone sempre una cuntinuità incù u passatu. Quand’ella hè pussìbule, si cerca à stabilisce una cuntinuità incù un passatu stòricu pertinente.”

L'interessu di l'eredità

Eppuru, bisogna à definisce l’interessu di l’eredità stòrica. Per i stòrichi ci sarà di sicuru, ma per l’altri? In Corsica cumè in altrò, e feste s’invèntanu è si trasfòrmanu. A so esistenza stessa, a so vitalità cumè u so spìritu dipèndenu da a ghjente.

Centu anni fà, Natale ùn avìa nunda à chì vede incù ciò ch’ellu hè oghje, almenu perchè ch’ùn c’era mancu Babbu Natale. Oghje, si làncianu o si càmbianu e feste per favurizà a cunsumazione. Ghjè u casu per Natale, festighjatu da tutti – Cristiani o micca –, o per Halloween. Ghjè ancu u casu per a festa di e mammone creata (in Francia) in u 1987 da a marca Café Grand’Mère...

Ma di règula, e feste sò invintate per adunisce a ghjente è per celebrà u cumunu, è stu cumunu stessu hè più o menu naturale. Indè un paese corsu, induve tuttugnunu si cunnosce, a cumunità hè qualcosa di sinsìbule, di cuncretu. Rispettu à e leie ch’esìstanu trà a ghjente, chì sò i frutti di a parintìa è di a vicinanza, si puderìa ancu parlà d’una cumunità naturale.

Invece, quand’ellu si tratta d’una cumunità naziunale, l’affari sò altri. Sta cumunità naziunale essendu assai più larga, ùn ne cunniscimu cà una parte chjuchìssima. Hè da quessa chì Benedict Anderson difinìa a nazione cumè una “cumunità imaginata”. Per forza o per amore, a nazione hà sempre qualcosa d’un pocu artifiziale. Puru s’elli si tròvanu fundamenti culturali è stòrichi cumuni, hè sempre u pruduttu di l’azzione di l’omi, di u so ingegnu è à spessu di a so viulenza.

Hè cusì chì a nazione – o a cumunità naziunale – hè soprattuttu una creazione, un’invenzione ella dinò, prumossa soprattuttu da quelli chì cummàndanu o vulerìanu cummandà. D’altronde, quessa à spessu si tace. Ancu s’ellu hè un sprupòsitu, hè più fàciule – è più valurizante – d’accertà chì a so nazione esiste dapoi l’Antecristu, è ch’ella hè u santu fruttu di a vulintà pupulare è di una storia cumuna è gluriosa.

Fà cresce a cuscenza

I discorsi è i miti nant’à l’orìgini anu dunque un’impurtanza maiò, ma l’imperativu generale hè d’ingrandà a cuscenza naziunale. È trà i mezi i più adatti, truvemu di sicuru a scola, o piuttostu i prugrammi sculari, ma truvemu dinò e feste naziunale, ch’anu un ubbiettivu chjaramente pulìticu. D’altronde, à spessu quelle feste sò più o menu imposte da u putere, assai tempu dopu à l’avenimenti in quistione.

Per esempiu, in Francia u 14 di lugliu ùn hè divintatu a festa naziunale cà in lu 1880, dunque guasi un sèculu dopu à l’avenimentu di riferenza, a presa di a Bastiglia da i rivuluziunarii in lu 1789. Per a Spagna, si tratta di guasi cinqui sèculi di scartu. U 12 d’uttrove hè statu istituitu festa naziunale in lu 1958, quandu si tratta di fistighjà u 12 d’uttrove 1492! U ghjornu suppostu di a scuparta di l’Amèrica.

A festa di a nazione corsa ùn hè sfarente. Nasce da fatti più o menu invintati, accummudati da partiti, sindicati, militanti, di modu à dalli una sensu pulìticu novu, è per nutrisce è arricchisce u racontu naziunale è a cuesione naziunale. Dopu, ognunu a campa cum’ellu vole. Si discorre nant’à certi aspetti, per esempiu in giru à u ghjornu sceltu è à a so dimensione riligiosa indè a Corsica d’oghje. Per certi, sarìa infatti una festa per i cristiani. Per l’altri, ancu Natale hè divintata una festa paganaccia guvernata da u soldu è da u piacè, ma ch’hè ufferta à ognunu (sàlvune, per disgrazia, i più pòvari). Mi si pare una bona chì tali cuntrasti esìstinu è si pòssinu sviluppà. Eppuru ùn impedisce chì a ghjente mubilizata è adunita l’8 di dicembre sparghji valori è pràtiche di spartera, d’inclusione è di cumunione. Per oghje, sarà forse quessa a quistione essenziale.

 

NB: Stu scrittu ripiglia è sviluppa una pìccula cunferenza ch’Andria Fazi avia datu in lìnea annu, pè l'8 di dicembre di u 2020, à a dumanda di u sindicatu studiantinu Ghjuventù Paolina.

 
Dimanche 28 Novembre 2021
André Fazi


Dans la même rubrique :
< >

Samedi 30 Avril 2022 - 08:27 A lingua corsa : robba di marcanzia ?