Robba
 



Per un sinemà corsu



Parlà di cultura, ghjè parlà d'imaginariu. E dunque d'imagine. E dapoi più di cinquant'anni avà, sò i screni chì ci facenu vede è ritene e fiure, a so estetica è u so racontu. Televisiò è sinemà anu pigliatu a so piazza, è ghjè dinù quì chì ci vole à esse per fà vede a cultura corsa, è a so capacità di crià. Gérôme Bouda, rializatore, pruduttore è co-fundatore d'Allindì ci parla di e so cunvinzione è di e so brame ingiru à ciò chì ghjè più ch'una filiera.



Affiche Sinemassoci
Affiche Sinemassoci
Quandu socu sbarcatu in Corsica, di sittembri 1999, socu statu fortunatu di cascà in un paesi chì campaia sempri cù l’idea d’ùn mora. Eru cuntentu d’incuntrà una ghjuventù fiera di pudè campà una cursitudina rinnuvata. U Riacquistu era passatu pà quì è si pudia pinsà un essa corsu culturali. 25 anni dopu, induva ne semi ?
 

Riaproprià si sè stessu

Ciò chì hè sicuru - prima di tuttu - ghjè chì a rivendicazioni pulitica naziunalista ùn pò essa spiccata di a rivendicazioni culturali corsa, quantu u fattu culturali ùn pò essa spiccatu di a situazioni pulitica. Sarà vanu di pinsà u sinemà corsu ò tutt’altri affari culturali isulani senza accità ‘ssu fattu : a cultura corsa oghji hè figliola di u Riacquistu culturali è dunqua un fattu puliticu. Oghji chì hè oghji, ùn si senti più tantu, ma u Riacquistu era veramenti un affari puliticu… Si pò sunnià di trapassà ‘ssa situazioni culturali, benintensu, nurmalizà la. Ma mi pari assai cumplicatu d’ùn circà a riinvintà pratica è estetica senza imaginà ciò chì s’hè passatu à u livellu culturali natu in i 1970. For ’di quidd’ intenzioni, u caminu hè è firmarà, sradicati.
 
Pà iss’ epica, tuttu ò quasgi hè statu dittu, scrittu è pinsatu à u nivellu musicali è più o menu pà ciò chì tocc’à a cultura in ghjinirali. Mi tuccarà, dunqua, di trattà à l’accorta di sinemà.
Pà infurmà u littori, scrivaremi quì “sinemà” postu ch’hè stata scelta ‘ssa scritura quì da l’animatori di Sinemassoci - puntendu una rialità culturali assai forti : i Corsi parlini di “sinemà” [sinema] è micca di “cinema” ['ʧinema]. Un travagliu d’istoricu à nant’à u sviluppu di u sinemà parmittaria forsa di spiigà viramenti cum’hè sbucciatu u sinemà in Corsica à u principiu di u XXu seculu. Intantu, è for’di publicazioni storichi, mi tocc’à pinsà chì u sinemà, ghjuntu in Corsica in i valisgi francesi (pà causa amministrativa è micca pulitica, di fattu), hè è forse ferma - pà sempri - a prima forma culturali nova è massiccia ghjunt’in Corsica pà via di a Francia.

‘Ssa forma culturali nova, nata - cù un urdinamentu di u mondu di modu francesu - hè piaciuta à i Corsi (à senta dì, si parlaia in Bastia d’un avvenimentu urganizatu cù successi d’issa manera : “Pienu cume un sinemà”).
Quì dinò un travagliu storicu parmittarè di capì cume pinsà u successu di u sinemà in Corsica. Intantu senz’analisa scentifica, ci sò dui maneri di vedalu :
- sia u sinemà participaia di l’assunta culturali di i Corsi à a cultura francesa (u primu filmu passatu in u Régent - 1922 - in Bastia era Séraphin ou les jambes nues di Louis Feuillade u rializatori di u famosu Fantomas) affranchendusi cusì di a tutela culturali taliana,
- sia u sinemà rispundia - di più ch’in altrò - à qualchì nicessità urighjinali di i Corsi è di a Corsica… ma allora qualessi ?
Ùn aghju nè - in ‘ssa piccula cuntribuzioni - a vuluntà, nè a brama di ghjudicà a scelta (o piuttostu l’iputesa) culturali di i Corsi pà ciò chì tocc’à u sinemà, bensì di puntà a riescita culturali di ciò chì tuttognunu chjama avà “La filière audiovisuelle et cinématographique de Corse”.

Di fattu ‘ssu successu oghjincu, ghjè l’iputesa, nasci d’un cuntrastu trà amparera francesa di u sinemà (pà ciò chì tocc’à a cultura populari di i Corsi) è vuluntà nova d’una ghjuventù di crià - in u circondu di u sinemà (cume pà u restu : musica, tiatru, arti, sapè fà) - un’estetica nova, arradicata, di stintu, sculunizata è in cummunicazioni cù u mondu sanu in cuirenza culturali. Una manera di dimustrà a cultura francesa cum’una cultura di duminazioni. U neorealisimu talianu, è a so scuperta - d’issa ghjuventù di l’anni 1970 cunnittata à l’Italia è u Mondu (è micca chì à a Francia) - era ancu quì pà pirmetta di pinsà a riprisentazioni di u Paesi. In i passi di l’intellettuali di a sculunizazioni.
In liamu cù i rivindicazioni – tutti, ch’eddi sighini pulitichi, militari è suciali - a prumessa d’un sinemà scrittu avà pà via di u locu è di u populu hà pirmessu d’imaginà in u stessu mumentu un arnesu di criazioni (Sinemassoci), unu spaziu di sprissioni (U festivale di u filmu di e culture mediterranie), più tardi una furmazioni didicata a l’arti (pà via di l’Università) è ancu - cù u a criscita di u managhjimi tecnicu d’issa ghjenti, un’armata maiò di sviluppu : a diffusioni televisiva pà via d’emissioni custruiti è narrativi (Vaqui / Da Quì, Piev’è Paesi, Ghjenti) cù, sicura, ghjenti arditi è chì - senza essa tutti naziunalisti - aviani almenu a vuluntà d’essa accurati di a causa corsa (André Stefanaggi, François Diani è tant’altri) - aviani a vuluntà chjara di fà sbuccià narrazioni novi. Pà què, eddi so andat’à circà rializatori novi in circondi novi :  i chjassi di i studii corsi è qualchi studienti di storia.

Cusì fattu u ritrattu di a storia di u sinemà d’affirmazioni corsa, si pò fà à l’accorta a prisentazioni di a strutturazioni ecunomica (da a fini di l’anni 1980 à a fina di l'anni 1990) d’u sittori audiovisivu : criazioni di i prim’impresi di pruduzzioni (una di i primi, sempri quì oghji, era Stella Productions in 1990, di Dominique Tiberi), sviluppu di i furmazioni è di i cumpitenzi (arti di u spittaculu è IUT - Services et Réseaux de Communication à l’Università di Corsica, furmazioni artistichi cù attelli di scrittura è i famosi “workshop” più oghjinchi) eppò cume fundamenti, a strutturazioni di i meccanismi di sustegnu finanziariu à i filmi dipoi à a fina di l’anni 1990 in a Cullittività

Crià

L’emi tutti vista da anni è anni, sbuccia in Corsica un veru sinemà di qualità è ricunnisciutu, in più d’una creazioni audiovisivi ricca, varia è capaci d’arrimbassi à nant’à festivali corsi è internaziunali, i sali è cumplessi sinematografichi ò canali di diffusioni (France 3 Corse Via Stella - mutori maiò di a criazioni poi di u finanzamenti è di strutturazioni  -, ViaTéléPaese è Allindì). Sò parechji i nomi d’autori, rializatori è artisti di u mondu di u sinemà in Corsica à essa ricunnisciuti è in selezzioni in Festivali internaziunali, Thierry de Peretti in capifila d’issa “nova” sterpa. Emu da fà l’ecunumia d’una lista, u risicu di scurdà si unu nomu ùn vali veramenti a pena d’essa stuzzicatu da a piccaghjini di la nostra ghjenti…
A filière - postu chì si dici cusì - hè tantu sviluppata chì (à sent’à dì) ne semi oghji à vulè pruducia filmi è sirii di prima trinca (si dici in u mondu prufessionali “premium”) – à mè dinò mi garbaria - è ad accoglia di più squatri di tournage. À u puntu chì si pò leghja, veda ò senta, in tant’in tantu, ch’un sforzu devi essa fattu da fà ghjunghja i pruduzzioni maiò di Netflix, di i Studios è ancu blockbuster, aspittandu a criazioni di li nostri… blockbuster !

In a me attività prufessiunali, pà furtuna, mi tocc’à fighjulà assai assai filmi, pilotes è à leghja tant’è tanti prughjetti, scinarii, opari, etc., è ancu – miraculu ! - à pruducia qualchì prughjettu.
T’aghju più chì mai a vuluntà d’accumpagnà autori corsi (è ancu frusteri) à u me picculu nivellu, ma 25 anni dopu mi tocc’à pinsà chì a brama d’urighjinalità, di libarammi è di criazioni d’un sinemà ch’ùn campa micca in u travagliu d’autoraprisentazioni di modu francesi, sparisci pianu pianu… È chì à l’inveci di l’anziani, si fighjula di men’in menu in ghjiru à noi ciò chì si passa in a criazioni indipendenti è ciò chì pò essa fattu.
Senza essa dilusu mai, mi dumandu sinceramenti cume pudaremi, dumani, prupona un sinemà d’essa corsu è più micca un sinemà fattu in Corsica. Cume crià una forma narrativa, artistica, un stilu chì s’assumiglia à u nostru paesi (in a so varietà, a so diversità, più micca chì paisana, ancu citadina) è non più a criazioni cusmetica d’un stile strangulatu trà sinemà pagnolescu, produzioni à l’usu blockbuster-cheap US è autoraprisintazioni di i Corsi cum’eddi sò sunniati in Parighji, Marseglia ò in Cannes ?

À mezu à i millai d’ori di pruduzzioni in Corsica dipoi l’anni 1980, cì hè statu qualchì righetta incantata di u sinemà corsu. Di sicuru Sinemassoci un’associu criatu - trà altri - da autori rializatrici di prima trinca Noëlle Vincensini, Dominique Tiberi è Marie-Jeanne Tomasi - trè femini - cù filmi magnifichi è veramenti capaci d’ispirà un rinnovu culturali pà l’arti di u filmu, cì sò, di sicuru, i filmi di Ghjenti / Da Quì, i documentari criativi di Maestrati ancu sineastu di Sinemassoci, di Lorre, di Casalta, è tant’altri… a siria Parolle d’Eri, i filmi di Laurent Simonpoli o di - u sottu stimatu - Gérard Guerrieri (chì hà mintinutu u lumi d’a fizzioni corsa accesu quand’ùn c’era più nunda dopu à Sinemassoci), è ancu u travagliu di scrittura di ghjenti cume Jean-Luc Delmon, Marcu Biancarelli o Petru Pà di Casabianca, i primi corti di De Peretti, Tagnati, Farrucci, l’essa d’un Jean-Simon Peretti, a prova d’un Robin Renucci, l’impegnu d’un Bonfanti, etc… ma oghji ghjornu, cume riinventà, di pettu à a standardizazioni di a criazioni è a nurmalizazioni di a sucetà corsa, a raprisentazioni di ciò chì no vulemi essa o - megliu - di ciò chì no pudariami essa ?

Una prumessa di ghjuventù

Cì tocc’à sculunizà, torna una volta, u sinemà corsu ! Sculunizà lu di a cultura massicia oghjinca, una culunizazioni sempri rinata : glubali è nurmativa. Riinvintà una manera di crià, affrancassi di l’abitudini d’una meccanica di pruduzzioni iniziata 30 anni fà è mai più ripinsata à prò d’un prughjettu di pulitica culturali, induva i Corsi t’hani la so piazza in una manera nova di cuntà a Corsica o u Mondu.
Sculunizà lu dinù di l’autoraprisintazioni d’un sinemà isulanu induva u Corsu saria sempri sia un sgaiuffu, sia un clandestinu, induva a ghjuventu corsa s’annoia in paesi o in bor’di fiumi, à u comptoir, in a caccia o in quad è induva l’isula firma una bedda cartulina pustali cù mari beddu beddu, muntagni cari è magazini di pacotilli patrimoniali, gustativi è turistichi…
Sbucciarà, forse cusì - dumani - u discorsu d’una ghjuventù affrancata è prontà à crià un sinemà chì s’assumiglia à u sognu di lu so essa corsu… Una parta d’issa ghjuventù for’di i chjassi culturali ma chì hà tant’à dì, postu chì ne pudemi essa cunvinti, issa ghjuventù asista sempri, in u bughjimi d’un isula chì cerca u caminu di la so identità. Bastaria à dà li una voci, di scopra la for’di chjassi...
 




 

Gérôme Bouda hè direttori di a publicazioni di www.allindi.com   
Allindì hè un sirviziu di streaming di filmi corsi è di u sinemà indipendenti di u maritarraniu. Criatu in 2020, www.allindi.com prupona a dissiminazioni di l’opari corsi è maritarraniu pà via d’un abbunamenti minsincu (4 euri) ò annuali (40 euri) senza ristrizzioni.

Cù più di 1 000 filmi messi in linea dipoi 2020 (documentari, fizzioni corti, longhi, sirii, documenti di patrimoniu) è una 40ina di produzzioni urighjinali, Allindì si faci testimoniu di a mimoria di u patrimoniu filmicu di a Corsica è spichju d’una criazioni oghjinca.

40% di l’opari prisenti in u situ so rializati in lingua minoritaria, cù 35% in lingua corsa.

Samedi 29 Juin 2024
Gérôme Bouda


Dans la même rubrique :
< >

Vendredi 31 Mai 2024 - 16:04 L'avenir m'intéresse